IBuoniMotiviPerCuiSceglierci

Il fiume Marzenego illuminato dai lampioni led ad energia solare

Illuminazio_porticciolo_con_lampioni_solari_3000_Lumen

Lampioni ad energia solare

I lampioni ad energia solare rappresentano la soluzione ideale per tutte le zone in cui non ci sia la possibilità di utilizzare l’energia elettrica, sia per mancanza di collegamento, sia per costi troppo elevati.
Queste condizioni si verificano, ad esempio, in zone particolarmente impervie, dove risulta praticamente impossibile creare una rete elettrica via cavo, oppure in aree che devono essere bonificate e che quindi non consentono interventi operativi da parte di personale addetto.

Ma l’utilizzo di lampioni solari si è rivelato consigliabile anche qualora si desideri illuminare dei giardini di grandi estensioni, dove l’installazione di un impianto elettrico implicherebbe costi molto impegnativi.

Come funzionano?

Questi lampioni, come indica il loro nome, producono luce sfruttando l’energia solare, essendo costituiti da un pannello solare posto nella parte superiore del lampione, che svolge la funzione di caricare la batteria durante le ore diurne di luce; sono dotati inoltre di una batteria interna che, una volta caricata, determina e mantiene l’accensione per un lasso di tempo variabile e dipendente dalle caratteristiche dei vari tipi di prodotto.

Vi sono poi dei led interni, in numero variabile a seconda della potenza del lampione, che emanano un flusso luminoso quantificabile in lumen, che è l’unità di misura della potenza illuminante. Di fondamentale importanza si rivela il sensore crepuscolare, un meccanismo accessorio che ha la funzione di far accendere automaticamente il lampione solare quando la luce esterna diminuisce, e di farlo spegnere quando aumenta.

In tal modo, senza alcun intervento umano, il lampione ad energia solare funziona in maniera completamente autonoma: durante il giorno il lampione è spento ed il pannello ricarica la batteria interna; durante la notte rimane acceso senza alcun consumo energetico. Una giornata di sole garantisce un funzionamento prolungato per tutta la notte.

Il sensore di movimento ne provoca l’accensione qualora una persona transiti nell’area ad esso sottostante, assicurando grande sicurezza nei confronti di eventuali visitatori sgraditi (ladri o teppisti).
L’area che viene illuminata corrisponde a circa duecento metri quadrati, quindi per avere una copertura continua di vaste zone, è consigliabile montare un certo numero di lampioni a distanza di quindici metri l’uno dall’altro. Il funzionamento del lampione solare viene regolato da un telecomando.

L’installazione di questi prodotti è molto semplice in quanto non richiede alcun tipo di allacciamento elettrico via cavo, ma unicamente un supporto di circa cinque metri su cui fissarli. Oltre ad un risparmio per il montaggio, i lampioni con pannelli fotovoltaici consentono di ridurre notevolmente le spese anche per quanto concerne le bollette dell’energia elettrica: infatti non consumano nulla.

Si tratta di utilizzare le cosiddette energie rinnovabili, che assicurano una resa ottimale nel più assoluto rispetto dell’ambiente, in quanto sfruttano una fonte di energia naturale ed ecocompatibile.

Perché scegliere l’energia solare?

L’energia solare è una fonte di energia prodotta dalle radiazioni solari, ed è considerata come alternativa rispetto a quelle dei combustibili. Recentemente, per mantenere un basso impatto ambientale, tale energia viene utilizzata per molti scopi, tra cui l’illuminazione.

Scegliere l’energia solare significa superare il problema del rifornimento energetico mondiale, senza danneggiare l’ambiente. È una fonte ovviamente rinnovabile, e ampiamente a disposizione di tutti gli abitanti del pianeta.
L’energia naturalmente contenuta nella radiazione solare viene trasformata in energia elettrica: quando la luce investe il materiale semiconduttore delle celle fotovoltaiche, esso libera elettroni che, opportunamente indirizzati all’interno di un dispositivo, danno luogo a una corrente elettrica.

Poiché qualsiasi dispositivo per produrre energia solare non necessita di materie prime fossili, e non prevede processi di combustione, non rappresenta alcun impatto ambientale. Si tratta infatti di energia verde. Inoltre il costo è molto basso: l’illuminazione solare è ovviamente gratuita e quindi le spese sono limitate all’installazione dell’impianto fotovoltaico.

Perché l’energia solare a Venezia Mestre?

Il Marzenego è un fiume che nasce a Resana (Veneto), attraversa diverse province venete, tra cui Treviso e Padova, e sfocia a Venezia Mestre. È un corso d’acqua di risorgiva, durante il suo percorso incontra aree fortemente urbanizzate ma anche oasi verdi come quelle di Noale e Salzano.

In prossimità del suo sbocco, si trova un rimessaggio barche, dotato di passerella.
La zona è totalmente priva di approvvigionamento elettrico, nonostante l’illuminazione sarebbe necessaria per motivi di sicurezza, sia per le imbarcazioni sia per gli avventori, durante le ore buie della giornata.

Dettaglio di illuminazione porticciolo con illuminazione solare                                                          Barche di un posrtocciolo illuminate con i lampioni solari di EcoWorld-Shop.it

La soluzione vincente si è rivelata l’applicazione di  lampioni led ad energia solare per illuminare l’area, che, ad oggi, è considerata una piacevolissima meta di passeggiata, anche nelle ore notturne. Non più frequentata solo dagli addetti ai lavori, i vantaggi sono indiscutibili, oltreché in termini di tranquillità, anche a livello di impatto ambientale.

La foce del fiume Marzenego ha così mantenuto intatta la sua naturale rusticità, senza stravolgere l’atmosfera con installazioni tipicamente urbane.
Questa brillante intuizione dovrebbe essere un modello di ispirazione per tutte quelle regioni che richiedono una minima influenza sul territorio, ma al tempo stesso un’adeguata fonte di luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *